Regime fiscale: come scegliere quello giusto

Se sei in procinto di aprire un’attività o ne possiedi già una, è doveroso sapere quale è il migliore regime fiscale per la tua azienda e quest’oggi vediamo insieme come scegliere quello giusto.

La strada dell’optimum fiscale

Uno dei principi fondamenti di Senza più confini è che ogni imprenditore deve avere una guida nella scelta del regime fiscale corretto per la propria azienda, per non perdersi nel ginepraio previsto dal legislatore fiscale. Per tale motivo, noi proponiamo la strada dell’optimum fiscale, ovvero un percorso che permette di essere sempre nella forma fiscale più agevolata possibile a seconda del momento della vita della tua azienda.

Hai un’azienda e hai bisogno di aiuto per una corretta gestione fiscale? Fai subito il nostro test gratuito e scopri se puoi lavorare con noi!

Il regime forfettario

Il regime forfettario

La scelta dell’ottimizzazione fiscale spesso inizia con il regime forfettario, considerato il regime fiscale più adatto per chi è alle prime fasi di avvio di un’attività. Questo regime consente di pagare le imposte sul reddito esclusivamente in percentuale rispetto al fatturato, il quale deve essere al massimo di 85.000 euro all’anno. Tuttavia, bisogna tenere conto che non permette di dedurre i costi aziendali. Questo aspetto potrebbe non rappresentare un problema iniziale, ma nel tempo potrebbe rendere il regime forfettario meno ideale.

Quando il fatturato inizia a crescere, è possibile che si debbano affrontare costi che, come accennato in precedenza, non sono deducibili nel regime forfettario. In questo contesto, potrebbe diventare necessario cambiare il regime fiscale. Tuttavia, è importante evitare di passare a un regime ordinario come ditta individuale e, soprattutto, a società di persone. Questa scelta è dettata dalla considerazione che, oltre a comportare un elevato carico fiscale, tali regimi non offrono la stessa protezione del patrimonio personale garantita dalle società di capitali.

Costituire una società di capitali

Costituire una società di capitali

Dopo il regime forfettario, è spesso conveniente considerare la costituzione di una società di capitali. Inizialmente, molti imprenditori optano per una SRLS (società a responsabilità limitata semplificata) che offre autonomia di capitali. In questo contesto, le obbligazioni contratte dalla SRLS riguardano esclusivamente il patrimonio societario, senza coinvolgere il patrimonio personale dell’imprenditore. Inoltre, la SRLS consente di dedurre tutti i costi e di applicare strumenti di ottimizzazione fiscale come il compenso da amministratore, le indennità chilometriche, l’indennità di trasferta e il welfare aziendale, contribuendo a ridurre il carico fiscale complessivo.

Con la crescita continua dell’azienda e la necessità di proiettare un’immagine più rilevante, si può passare successivamente a una SRL (società a responsabilità limitata). Questo passaggio, dal punto di vista fiscale, non altera gli equilibri, poiché sia la SRLS che la SRL sono soggette alla stessa normativa fiscale. La motivazione principale di questo passaggio è spesso legata all’aspetto dell’immagine aziendale, che può essere fondamentale, ad esempio, nella richiesta di finanziamenti o nell’acquisizione di clienti di maggior peso.

Per chi desidera un passo ulteriore, sia in termini di struttura aziendale che di agevolazioni fiscali, si può considerare la costituzione di una holding. Questa società capogruppo può gestire diversi rami aziendali sottostanti, sfruttando la “participation exemption“, un regime agevolato che consente di ridurre il carico fiscale addirittura al 5%. Infine, l’evoluzione potrebbe portare alla costituzione di una S.p.A. o addirittura a quotarsi in borsa.

In sintesi, la strada verso l’ottimizzazione fiscale prevede l’avvio nel regime forfettario, il passaggio successivo alla SRLS e poi alla SRL. Per un ulteriore salto in termini di immagine e struttura, si potrebbe considerare la costituzione di una holding e, successivamente, persino la trasformazione in S.p.A. o la quotazione in borsa. Se hai ancora dubbi, potresti valutare una consulenza gratuita con noi, durante la quale cercheremo di rispondere a tutte le tue domande.

Branding Number® e Senza Più Confini sono strategie di ottimizzazione aziendale ideate da Fabrizio Pagani e Federico Pampana

2024 - Studio Pampana srls - P.Iva 01208280576

Viale Parioli, 54 00197 Roma (RI) - 371 444 6078, info@senzapiuconfini.com

Open chat
Apri chat
Ciao 👋
Come posso aiutarti?